Julian Puffe

LUOGO DI NASCITA: Schleiz, Germany
DATA DI NASCITA: 01 December 1995
ALTEZZA: 185 cm
PESO: 67 Kg
OCCHI: blue
CAPELLI: blond
NUMERO FORTUNATO: 19
NUMERO DI GARA: 19
HOBBY: Supermoto, BMX, Motocross
CIRCUITO PREFERITO: Donington Park
PRIMA VITTORIA: Sachsenring 2013 / Yamaha R6 Cup
PRIMO PODIO: Hockenheimring 2011 / ADAC Junior Cup
VITTORIE: 1
PODI: 6
separatore_freccia
CARRIERA

2009: ADAC Minibike Cup  50 cc
2010: ADAC Junior Cup  125 cc
2011: ADAC Junior Cup  125 cc
2012: Yamaha R6 Cup  600cc
2013: Yamaha R6 Cup  600c4
2014: FIM Superstock 600 European Championship
2015: FIM Superstock 600 European Championship
2016: FIM Superstock 1000 World Cup

separatore_freccia

INTERVISTA CON IL PILOTA

Com’è nata la tua passione per le moto? Quale è stato il tuo primo approccio alle corse?
Mio fratello ha cominciato a correre nel 2003 quando io avevo solo sei anni. Da quel momento, per me è diventato normale passare l’estate in circuito in Germania. Ho guardato tante gare ed avevo sempre più voglia di gareggiare. Qualche anno dopo, mio papà mi ha comprato una piccola moto da cross. Funzionava bene e quando avevo 12 anni, sono passato a guidare le moto da strada. Mi allenavo quasi ogni weekend su una pista da kart vicina alla mia città, con una Honda NSR, di 55cc. Lo stesso anno ho cominciate a partecipare a qualche gara.

Quale è stato il tuo primo campionato?
Nel 2009 ho fatto la mia prima stagione completa nel ADAC Minibike Cup, con moto di 50 cc, sulle piste da kart in Germania. Nel 2010, ho partecipato all’ADAC Junior Cup in sella a una Aprilia 125cc, correndo per la prima volta sulle piste motociclistiche. Alla fine della stagione 2011, ero diventato troppo alto per la moto3, per cui ho cominciato con le 600cc. Il mio primo anno nella Yamaha R6 Cup, nel 2012, è stato molto difficile. Avevo tanto da imparare, avendo fatto un salto molto grosso. La seconda stagione è andata molto meglio. Ho chiuso 5 volte sul podio ed ho vinto al Sachsenring. Ho finito in terza posizione finale. Nel 2014, la mia famiglia ed io abbiamo deciso di puntare sulla STK600 European Championship. Abbiamo fatto dei buoni risultati, spesso nel top ten. 2015 ho cominciato bene ed ho finito quinto ad Assen, il mio miglior risultato che io abbia conseguito sino ad ora. Purtroppo il resto della stagione è stato condizionato da problemi di elettronica. Il 2016 è stato il mio primo anno nel campionato Superstock 1000, su moto di grossa cilindrata.
Un breve riassunto della stagione 2016
Ci sono stati tanti alti e bassi durante la mia prima stagione di Superstock 1000. Il mio miglior risultato è stato 12mo a Donington Park. Avevamo parecchi problemi con le sospensioni e con l’elettronica che ci hanno limitato. Detto questo, sono sicuro che, con il team giusto e quando tutto funziona bene, posso fare molto di più.

Quali sono le tue previsioni per la stagione 2017?
Non ho mai avuto la possibilità di lavorare con un team così professionale come l’Althea BMW Racing team. Questa stagione è veramente una grande opportunità per me e darò il 120% per ripagare la fiducia riposta in me. Sono sicuro che la squadra possa aiutarmi a migliorare e ad imparare tante cose nuove, per diventare un pilota migliore. Vorrei far vedere tutto il mio potenziale, e non vedo l’ora di cominciare.